Regione Autonoma della Sardegna

IMU 2020 - NOTA INFORMATIVA

Pubblicata il 16/06/2020

Dall’anno 2020 l’imposta municipale propria (IMU) è disciplinata dall’art. 1 commi 738-783 della L. 160/2019.
Il comma 762 dispone che “in sede di prima applicazione dell’imposta, la prima rata da corrispondere è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l’anno 2019. Il versamento a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno è eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote deliberate per il 2020 dal Comune”.
 
Considerato che nell’anno 2019 nel Comune di Barrali la TASI è stata azzerata, ne consegue che la rata di acconto è pari alla metà di quanto versato in totale nell’anno 2019.
 
Per i fabbricati rurali e i fabbricati merce che nell’anno 2019 non erano assoggettate all’IMU, in sede di acconto devono applicare l’aliquota di base prevista dalla normativa dello 0,1 per cento.
 
I termini di versamento sono invariati:
ACCONTO: 16 giugno
SALDO: 16 dicembre
 
Con riferimento all’acconto si fa presente che il Consiglio Comunale con deliberazione n. 12 del 08.06.2020 ha stabilito la non applicazione di sanzioni ed interessi nel caso di versamento entro il 30 settembre 2020, limitatamente ai contribuenti che hanno registrato difficoltà economiche, da attestarsi a pena di decadenza entro il 31 ottobre 2020, su modello predisposto dal Comune.
Tale agevolazione non si applica agli immobili a destinazione produttiva, classificati nel gruppo catastale “D”, in quanto entrata di spettanza statale.
 
La rata di saldo sarà invece calcolata tenendo conto delle aliquote IMU che l’Amministrazione delibererà per l’anno 2020, che saranno pubblicate nel sito internet del Dipartimento delle finanze del Ministero dell’economia e delle finanze entro il 28 ottobre 2020.

Allegati

Nome Dimensione
Allegato IMU 2020 - nota informativa.pdf 410.38 KB

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto